categoria
menu
origini

Si utilizzano magneti anche sotto forma di collane e bracciali, materassini magnetici (molto amati dagli animali da appartamento…), cinture e molti altri; ne vengono inseriti perfino nell’imbottitura del reggiseno. Le metodiche di trattamento professionale sono varie:

1. Plastoferrite. E’ un metodo semplice e facile. Utilizza bande di plastoferrite a poli alterni a bassa potenza, opportunamente preparate in fasce per le articolazioni. Richiede l’applicazione di almento 8 ore al dì, per cicli ripetibili di tre settimane.
2. Magneti permanenti. I magneti sono di varie dimensioni, in genere con potenza medio alta. La polarità utilizzata e il tempo di applicazione sono importanti. In genere con i tempi minimi di applicazione, per i magneti di maggiori dimensioni e potenza, sono di circa 20-30 minuti 2-3 volte alla settimana.
3. Kinesiologia. E’ un metodo che utilizza il precedente, ma per stabilire i punti di applicazione, nonché per valutare l’andamento della terapia, esso si serve dell’indagine kinesiologica.
4.Drenaggio Linfatico. Derivato dalla scuola australiana, è di supporto ai due precedenti; utilizza la magnetopuntura a dimora nelle maggiori aree dei gangli linfatici.
5. Magnetopuntura. Si utilizzano magneti circolari di dimensioni minute e di alta potenza, detti “magnetini”, fissati sui punti d’agopuntura con cerotto adesivo. Restano sulla cute sei giorni su sette. La terapia prevede l’applicazione per settimane o mesi.
6. Metodo Bansa. Due magneti circolari o a mattonella ad alta potenza, monopolari, sono disposti a poli opposti sulla/e mano/i e/o sul/i piede/i, creando un “circuito” energizzante. Applicazioni da 10 a 30 minuti, tutti i giorni o alcune volte alla settimana, talora per mesi.
7. Chakra terapia. Secondo la scuola indiana del Dr. Bengali, il paziente viene trattato circa 20-30 minuti, 2-3 volte alla settimana, sulle aree vertebrali, sulla fronte e all’apice del capo, nelle aree considerate ai chackra ayurvedici e della scuola teosofica. Negli Stati Uniti la magnetoterapia è la disciplina naturale in maggior espansione.

Esistono sperimentazioni mediche che ne comprovano il valore terapeutico? Certamente, la letteratura scientifica internazionale è ricca. Alcune indagini sono state compiute anche in Italia. A titolo di esempio, una sperimentazione su 60 pazienti (30 con cervicalgie e 30 con disturbi lombo-sacrali rispettivamente) si è conclusa nella primavera 2000 all’Ospedale S. Camillo-Forlanini di Roma, a cura del primario del reparto di reumatologia, prof. Francesco Porzio. I risultati confermano che l’utilizzo di campi prodotti per mezzo di fasce e cinture di plastoferrite (il metodo più dolce a disposizione) è capace di produrre un effetto antalgico in grado di affiancare utilmente la terapia farmacologia tradizionale e talvolta di sostituirla.

Fr. S. Anna Boschi n°399 - 10081 Castellamonte (TO) Italy - Tel. 0124 515101 - Fax. 0124 513755 - P.IVA 04282820010 - C.F. 04282820010
azienda produttrice di magneti lccmagnet srl plastoferrite, magneti, gadget plastoferrite magneti gadget di farie forme e di tutti i tipi personalizzati e prodotti con tecnologie avanzate prodotti magnetici di alta qualitą  Il plastoferrite rispetta la normativa UNI EN71 tutto sul magnetismo storia terapie e vendita Canavese zona nord di torino, Gran Paradiso contatti